Amanti e Bastardi di Re Ferrante il Vecchio

Da Diana di Sorrento alla Duchessa di Amalfi (con ampia appendice sulla moglie Giovanna)

PREZZO : EUR 14,90€
CODICE: ISBN 8898817118 EAN 9788898817115
AUTORE/CURATORE/ARTISTA :
Autore: ,
EDITORE/PRODUTTORE :
COLLANA/SERIE :
DISPONIBILITA': Disponibile


TITOLO/DENOMINAZIONE:
Amanti e Bastardi di Re Ferrante il Vecchio
Da Diana di Sorrento alla Duchessa di Amalfi (con ampia appendice sulla moglie Giovanna)
PREZZO : EUR 14,90€

CODICE :
ISBN 8898817118
EAN 9788898817115

AUTORE/CURATORE/ARTISTA :
Autore: ,

EDITORE/PRODUTTORE:


COLLANA/SERIE:


ANNO:
2014

DISPONIBILITA':
Disponibile

CARATTERISTICHE TECNICHE:
80 pagine
Brossura
cm 17 x 24 x 0,6
gr 190

DESCRIZIONE:

Quarta di copertina:
Forse fu più potente del padre Alfonso d'Aragona, di certo ne seguì le orme, il pensiero. Da lui apprese tutto, l'arte della guerra e l'arte dell'amore, l'affetto per la famiglia e quello per le amanti. Furono tante, ma si distinsero le tre concubine blasonate che, alla morte della prima moglie Isabella, divenenro parte integrante della corte.
Re Ferrante il Pidocchio fu un giovane dalle mille energie e dall'amore per la bella Diana Guardato, per la quale mise sottosopra Sorrento. Da lei ebbe Giovanna, Ilaria e Maria e tutte lasciarono un fantasma: chi aleggia a Vico e chi fra Atrani e Amalfi. Altri spiriti offuscano la leggenda dei bagni sorrentini dove la Regina Giovanna d'Angiò teneva rinchiusi i prigionieri della Vicaria di Stabia.
Poi Ferrante il Pidocchio divenne Ferrante il Vecchio e il posto della bella Diana fu occupato da Giovanna Caracciolo e Donna Eularia che gli diedero Don Enrico avvelenato dai funghi e Don Luigi il cardinale di Mugnano, principale artefice della brutta fine della sorella. Da qui un altro fantasma. Poi un'altra donna, ma fu la sua sposa: Juana l'Infant d'Aragona incoronata Giovanna III di Napoli.

Indice:
pag. 7 CAPITOLO PRIMO. DONNA DIANA ALLA CORTE DEL VEDOVO ALLEGRO
8 -  Le tre figlie femmine: Giovanna, Ilaria e Maria
15 - Un maschio: Ferrante il bastardo e iI fantasma di Vico
16 - Le nipotine: Maria e Giovanna da Paliano
17 - Il nipotino: Antonio, il più amato dal Principe di Salerno
19 CAPITOLO SECONDO. DONNA GIOVANNA E DONNA EULALIA CONCUBINE
20 - Don Enrico avvelenato dai funghi e cantato dal poeta
21 - Al nipote Cardinale la Commenda di Monte Vergine
23 - L'Annunziata di Napoli arricchita da Don Luigi
25 - Il fantasma di Atrani: Giovannella sposa del Duca
27 - Chi uccise la Duchessa fuggita ad Ancona?
33 - Maria e Lucrezia frutto dell'amore con Eulalia
35 CAPITOLO TERZO. GIOVANNA INFANTA D'ARAGONA: LA SPOSA
36 - Un contratto di matrimonio durato anni
38 - Il viaggio per andare a prendere l'Infanta d'Aragona
39 - Lo sposalizio inscenato da Giovanna ed Alfonso
40 - L'arrivo a Napoli della nuova Regina
41 - L'anello nel Duomo, la corona nell'Incoronata
44 - I festeggiamenti per le vie della rnetropoli
47 CAPITOLO QUARTO. LA VITA DI CORTE: CACCIA, CASA E CHIESA
47 - Sì alla pescheria per il popolo: la pietra del pesce
49 - La nascita della Principessa Giovannella
49 - La parentesi dell'invasione turca di Otranto
50 - I privilegi regi concessi ai napoletani
51 - La guerra contro la Chiesa fa perdere Benevento
55 - L'arrivo di San Francesco di Paola partito dakla Calabria
57 - Giovanna a Luogotenente durante le battaglie
59 - I Veneziani fanno pace col Papa e si ritirano
61 - Il sovrano premia i tre figli di ritorno dalla guerra
63 - La reggia si fa bella sperando di restare in pace
64 - Fontane e giardiri di Pacello da Mercogliano
67 - La passione per i libri e per la poesia
70 Note bibliografiche


ARGOMENTO: , , , , , , , , ,
GENERE: , ,