Andrea Mantegna. Cristo morto


PREZZO : EUR 24,00€
CODICE: ISBN 8857222675 EAN 9788857222677
AUTORE/CURATORE/ARTISTA :
A cura di: Introduzione di: Contributi di: , , , , , ,
EDITORE/PRODUTTORE :
COLLANA/SERIE : -
DISPONIBILITA': Disponibile


TITOLO/DENOMINAZIONE:
Andrea Mantegna. Cristo morto

PREZZO : EUR 24,00€

CODICE :
ISBN 8857222675
EAN 9788857222677

AUTORE/CURATORE/ARTISTA :
A cura di: Introduzione di: Contributi di: , , , , , ,

EDITORE/PRODUTTORE:


COLLANA/SERIE:



ANNO:
2014

DISPONIBILITA':
Disponibile

CARATTERISTICHE TECNICHE:
120 pagine
47 ill. colori
Brossura
cm 16,5 x 24

DESCRIZIONE:

Commento dell'editore:
Il Cristo morto di Andrea Mantegna non è stato dipinto per essere esposto alla vista del mondo ma destinato a rimanere nascosto a ogni sguardo estraneo e, per volontà testamentaria del suo stesso autore, deposto nel medesimo sepolcro dove già erano tumulati due suoi figli.
Ermanno Olmi

Dedicato a uno dei sommi capolavori dell'arte mondiale di tutti i tempi, questo volume viene pubblicato in occasione del nuovo allestimento dell'opera all'interno della Pinacoteca di Brera. Il progetto studiato da Olmi – che coinvolge in un dialogo ad un tempo serrato e poetico anche la Pietà di Giovanni Bellini – sottolinea il significato profondo del Cristo morto, dipinto destinato probabilmente alla devozione personale del pittore, dal momento che risulta registrato nel 1506 fra le opere presenti nel suo studio poco dopo la sua morte, quale unico dipinto non in fase di lavorazione.
La tela del Mantegna è caratterizzata da una visione essenziale e da una resa quasi rarefatta del dolore. Con un linguaggio altrettanto scabro ed essenziale il progetto di Ermanno Olmi riesce a valorizzare tutte le potenzialità drammatiche del dipinto, dando vita a una nuova visione, che nel pieno rispetto delle regole espositive, curate in ogni dettaglio, rivoluziona i tradizionali criteri museali.
Preceduto da un'introduzione di Ermanno Olmi, il volume propone alcune riflessioni di carattere filosofico ed ermeneutico sul Cristo morto di Andrea Mantegna (Giovanni Reale), una lettura approfondita dell'opera (Sandrina Bandera), un saggio su Mantegna (Antonio Giuliano), un'analisi dell'intricata vicenda collezionistica (Edoardo Rossetti), un saggio sull'ultimo viaggio del dipinto da Roma a Milano (Sandra Sicoli) e una serie di osservazioni sulla tecnica e sullo stato di conservazione di questo capolavoro (Andrea Carini e Sara Scatragli).


ARGOMENTO: , , ,
GENERE: , ,