Benevento 1458-1498. Lo Stato del Papa fra Congiura e Riconquista

III Parte - Aragonesi, Francesi, Veneziani

PREZZO : EUR 20,00€
CODICE: ISBN 8872970903 EAN 9788872970904
AUTORE/CURATORE/ARTISTA :
Autore:
EDITORE/PRODUTTORE :
COLLANA/SERIE :
DISPONIBILITA': Disponibile


TITOLO/DENOMINAZIONE:
Benevento 1458-1498. Lo Stato del Papa fra Congiura e Riconquista
III Parte - Aragonesi, Francesi, Veneziani
PREZZO : EUR 20,00€

CODICE :
ISBN 8872970903
EAN 9788872970904

AUTORE/CURATORE/ARTISTA :
Autore:

EDITORE/PRODUTTORE:


COLLANA/SERIE:


ANNO:
2018

DISPONIBILITA':
Disponibile

CARATTERISTICHE TECNICHE:
142 pagine
Brossura

DESCRIZIONE:

Indice:
pag. 5 INTRODUZIONE
CAPITOLO PRIMO. È GUERRA: TRE PROVINCE RIUNITE A BENEVENTO
9 - Le Province di Principato U.C. - Capitanata di Ariano (1430)
11 - S.Angelo e altri Casali: Montagna di Montefusco (1433)
11 - Muoiono Re e Regina, Principe di Taranto ribelle (1434)
13 - L'invasione di Re Alfonso che strappa Salerno al Papa
14 - Re René fugge alla Rocca, Russo Rector Civitatis Beneventi
15 - Comitato militare di Sforza: Ariano annessa a Benevento
16 - Nel 1442 distrutte le province del 1439: Aragonesi a Napoli
18 NOTE BIBLIOGRAFICHE CAPITOLO PRIMO
CAPITOLO SECONDO. BENEVENTO, APICE E ARIANO CITTÀ DUCALI
21 - Alfonso d'Aragona è il nuovo Re a Napoli
22 - L'ex Montagna di Montefusco va con Benevento (1450)
22 - San Lupolo in Valle Telesia, San Lupolo presso Bonito
24 - Ferrante I succede alla morte di Alfonso. Salerno contro
25 - Pietro L. Borgia Duca di Benevento (1458), rinasce il Sannio
27 - Da casali del papa a provincia di Montefusco?
29 - Salerno fu contraria ma venne recuperata nel 1459-1460
31 - Felice Orsini Principe angioino di Salerno (1458-59)
31 - Felice e Daniello Principi aragonesi di Ferrante (1459-63)
32 - Salerno confiscata, Principato Citra con Benevento (1463)
33 - Ferrante fa Principe l'ammiraglio S. Severino (1463-74)
34 - Magna curia della Vicaria di Ariano del Magister Iusticiarius
35 NOTE BIBLIOGRAFICHE CAPITOLO SECONDO
CAPITOLO TERZO. LA CONGIURA DEI BARONI CONVOLGE BENEVENTO
39 - Benevento in Regno di Napoli dal 1463 al 1482
39 - Nel 1482 il Vice era abate per S. Lupo ma Vicario per Varva
41 - Il Principe di Salerno rapisce Re Federico (1485)
44 - La guerra inizia ad Apice, prima della morte di Pirro
45 - Il Prefetto di Roma: Della Rovere mandato a Benevento
46 - I ribelli vogliono Federico a Re al posto del padre
47 - Federico fatto prigioniero, poi lasciato fuggire a gennaio
48 - Papa e Re i veri traditori dei baroni: trattano l'accordo
50 - Don Pietro de Guevara muore: papa e Re firmano la pace
55 - La vedova Isotta Guevara via da Apice: l'assedio di Federico
57 - Il covo della Congiura si trasferisce a Lacedonia
58 - I ribelli inviano la vedova di Apice dal Papa
61 - La Congiura termina con un'altra vendetta aragonese
65 NOTE BIBLIOGRAFICHE CAPITOLO TERZO
CAPITOLO QUARTO. L'INVASIONE DI CARLO VIII DI FRANCIA DEL 1495
71 - Ferrante dà festa per trattenere a Napoli Pirro e gli ex ribelli
72 - Alfonso II è Re (1493), ma abdica per Ferrandino (1495)
76 - Carlo VIII invade il Regno, sosta sul Calore e va a Morroni
77 - Il ritorno di Re Ferrandino il 7 luglio 1495
79 - Ariano torna in regno come Ducato dei Carafa
81 NOTE BIBLIOGRAFICHE CAPITOLO QUARTO
CAPITOLO QUINTO. LA RICONQUISTA ARAGONESE DELL'ANTIREGNO
83 - Venezia con Ferrandino per riconquistare Principato e Puglia
84 - È guerra: 25 squartati da Don Giovanni Cervillon
86 - Dogana di Atripalda è salda, il castello di Avellino col Re
88 - Da Avellino il Re dice a Brindisi di averla data in pegno
89 - Perse Conza e Lioni: l'idea fu quella di riconquistare Ariano
89 - Arrivano gli stratioti: le truppe veneziane benedette dal Papa
90 - I Francesi a Flumeri, il Re attende i mille a Montefusco
91 - 6 marzo: pronto l'assedio alla Dogana di Ariano e Apice
92 - Trattato di Benevento: Viceré francese arroccato fuori città
92 - La resa di "Abici" al Monpensier che punta su Ariano
93 - Parmigiano alla Regina e razzie col morto verso S. Giorgio
94 - Castel San Marco (dei Cavoti): 50 morti e 500 bestie
96 - A fine marzo Pontelandolfo è aragonese, Apice resta francese
97 - Sale la tensione: un impiccato a Benevento
98 - Brindisi riceve l'atto di pignoramento della città a Venezia
98 - 13 aprile: il Marchese prende 25 prigionieri e 80 mila pecore
103 - Venezia recupera S. Marco e minaccia Ariano
106 - L'eccidio di Vallata salva Ariano, Trevico, Carife e Bisaccia
111 - Le scaramucce fra Paduli e Valle di Vitulano
112 - L'assalto al campo di S. Marco indietreggia i Francesi
113 - Fragneto: prigioniero francese fa la spia e scoppia il finimondo
115 - Battaglia decisiva fra Fragneto e Morcone: 2 giugno 1496
119 - Incursioni sotto la Rocca di Buonalbergo, Paduli, Bonito
121 - I francesi via da Apice, a Paduli arriva il Gran Consalvo
122 - Angioini e aragonesi trattano, i veneziani lasciano
123 - Venezia volta le spalle a Napoli: la nuova Lega avversaria
124 - Ferdinando si allea col nemico francese con strani patti
124 - La distruzione di altri paesi e gli ultimi atti del Re
125 - La guerra è finita: Re Ferrandino si sposa a Somma e muore
128 NOTE BIBLIOGRAFICHE CAPITOLO QUINTO


ARGOMENTO: , , , , , , ,
GENERE: , ,