Il Mirabile Orologio di Mantova e diciannove disegni inediti del 1706


PREZZO : EUR 30,00€
CODICE: ISBN 8868940353 EAN 9788874953943
AUTORE/CURATORE/ARTISTA :
Autore:
EDITORE/PRODUTTORE :
COLLANA/SERIE : -
DISPONIBILITA': Esaurito


TITOLO/DENOMINAZIONE:
Il Mirabile Orologio di Mantova e diciannove disegni inediti del 1706

PREZZO : EUR 30,00€

CODICE :
ISBN 8868940353 EAN 9788874953943

AUTORE/CURATORE/ARTISTA :
Autore:

EDITORE/PRODUTTORE:


COLLANA/SERIE:



ANNO:
2011

DISPONIBILITA':
Esaurito

CARATTERISTICHE TECNICHE:
128 pagine
102 ill. a colori, 9 ill. b/n
Brossura con alette
cm 21 x 28 x 1,1
gr 700

DESCRIZIONE:

Commento dell'editore:
L'Orologio di Mantova viene inaugurato nel 1473; Bartolomeo Manfredi - matematico, scienziato ed astrologo di corte presso i Gonzaga di Mantova - era stato incaricato, qualche tempo prima, della costruzione di un'orologio pubblico da apporre sulla torre di piazza delle Erbe.
Già ad una prima occhiata, ci si rende conto che non si tratta di un semplice meccanismo per misurare le ore e i minuti, ma un'autentica macchina del tempo capace di interpretare Le ore medie, lo Zodiaco, le fasi lunari, le ore planetarie, le previsioni astrali, caratteri e attività degli umani, regole per scoprire i ladri.
Una strabiliante opera di ingegno, quindi, che spazia dalla tecnica all'astrologia, dalla scienza all'alchimia.
In questo libro Signorini ripercorre la storia dell'Orologio e delle modifiche subìte nei secoli, ma soprattutto ne dipana il mistero, spiegando altresì il funzionamento con l'aiuto di disegni, schemi e trattati.
L'edizione è impreziosita dalla straordinaria scoperta di diciannove disegni inediti (e anonimi) datati 1706 e provenienti da Londra, in cui ogni singola parte dell'orologio è raffigurata e descritta con straordinaria dovizia di particolari ed immagini, e con esse le modifiche estetiche e funzionali apportate al capolavoro rinascimentale.
128 pagine - illustrate a colori - grazie alle quali è finalmente possibile decifrare ed ammirare quello che per molti è sempre stato un'oggetto misterioso, restituito al suo splendore.

Seconda di copertina:
La collaborazione con l'orologiaio e astronomo Alberto Gorla di Cividale Mantovano nell'opera di ricostruzione ideale dell'orologio pubblico di Mantova (1989) ha offerto all'autore l'opportunità di pubblicare, con l'ormai famoso artigiano mantovano, un primo saggio sul mirabile meccanismo astronomico-astrologico del 1473, opera dell'ingegno di Bartolomeo Manfredi, astrologo di Ludovico II Gonzaga, secondo marchese di Mantova. L'argomento è stato nuovamente considerato e ampliato dall'autore nell'opera, Fortuna dell'astrologia a Mantova.
Diciannove disegni inediti del quadrante e del meccanismo dell'orologio mantovano del 1706, conservati nella Library of the Wellcome Institute for the History of Medicine di Londra (ms 3542/44564), sono la novità assoluta della presente opera, che intende richiamare l'attenzione dei Mantovani e del mondo della cultura sull'orologio di piazza delle Erbe, uno dei primati dell'orologeria antica, una delle più alte testimonianze del genio della civiltà mantovana del XV secolo.

Indice:
pag. 5 Presentazione
7 Prefazione
9 "Così cara e pretiosa gemma"
41 Disegni dell'orologio pubblico di Mantova (il quadrante e il meccanismo)
89 Scomposto quadrante dell'orologio precedente l'ideale ricostruzione dell'ostensorio del 1473 (1989)
99 Appendice: Pietroadamo de' Micheli, Orologio
125 Indice dei nomi
126 Indice dei luoghi


ARGOMENTO: , , , , , ,
GENERE: , ,