Le origini simboliche del blasone - L'ermetismo nell'arte araldica


PREZZO : EUR 35,12€
CODICE: ISBN 8886495439 EAN 9788886495431
AUTORE/CURATORE/ARTISTA :
Autore: , ,
EDITORE/PRODUTTORE :
COLLANA/SERIE :
DISPONIBILITA': Disponibile


TITOLO/DENOMINAZIONE:
Le origini simboliche del blasone - L'ermetismo nell'arte araldica

PREZZO : EUR 35,12€

CODICE :
ISBN 8886495439
EAN 9788886495431

AUTORE/CURATORE/ARTISTA :
Autore: , ,

EDITORE/PRODUTTORE:


COLLANA/SERIE:


ANNO:
1998

DISPONIBILITA':
Disponibile

CARATTERISTICHE TECNICHE:
328 pagine
105 ill. b/n
Brossura con alette
cm 17 x 24 x 1,7
gr 700

DESCRIZIONE:

Commento dell'editore e seconda di copertina:
In un solo volume che rappresenta una splendida strenna natalizia, raggruppiamo due testi fondamentali del simbolismo e dell'ermetismo collegato all'arte araldica. Viel espone i risultati inediti di numerosi anni di ricerche e cerca di rispondere all'affermazione: «Non esiste ancora una teoria veramente soddisfacente che spieghi la nascita e l'improvviso sviluppo, in tutti i paesi d'Europa, dell'araldica. Viel inizia il suo discorso dal campo di battaglia di Hastings, tra Normanni e Sassoni, fornendoci una interpretazione originale delle figure della Tapisserie de Bayeux. Il duello mortale tra Guglielmo di Normandia e il re sassone Harold, diventa così anche lo scontro tra il drago a lo swastika. Dalla notte dei tempi giungono e vengono spiegati i segni che hanno influenzato i più antichi popoli d'Asia e d'Europa. Il discorso si evolve tra le grandi famiglie degli Angiò e dei Plantageneti e le affascinanti personalità di Enrico II, Goffredo d'Angiò, Riccardo Cuor di Leone e Giovanni senza Terra. Si dimostra che le sanguinose contese per la supremazia abbiano avuto come sottofondo la figura emblematica del leopardo che ancora oggi adorna lo stemma d'Inghilterra. I grandi miti del Medioevo: il Graal, Artù, Lancillotto e Parsifal, segneranno anche l'introduzione di nuove figure fantastiche e dell'affermarsi del simbolo del leone che verrà poi ripreso e adottato dal Cristianesimo. L'evolversi, i mutamenti, il trascorrere e il divenire del Medioevo, da un originale punto di vista: il blasone. La seconda opera è la riscoperta di un antico e rarissimo testodi araldica. Il discorso e le tesi degli autori si accentrano sul simbolismo iniziatico, in tutte le sue forme: le croci, l'uomo, gli animali, i vegetali, le professioni, gli oggetti celesti e il mito. Non vengono infine dimenticati i segni e le raffigurazioni attinenti le società segrete e la religione.

Indice:
Le origini simboliche del blasone
Capitolo 1
pag. 9 L'uno e il molteplice in epoca prearaldica
12 Emblemi di gruppo e insegne individuali nella Tapisserie di Bayeux
Capitolo 2
29 Un inizio di elaborazione delle strutture araldice: lo "Smalto di Le Mans"
Capitolo 3
35 Simbolismo delle figure sullo scudo di Goffredo Plantageneto
Capitolo 4
43 Le probabili armi araldiche di Enrico II di Inghilterra dedotte dalla regola classica dell'adozione per mezzo delle armi
44 Le armi araldiche di re Enrico II
53 Come i figli di Enrico II  si appellarono alle armi araldiche del padre per sostenere le loro pretese alla corona
Capitolo 5
57 La pantera di re Enrico II; origine e significato
58 Identità del drago e della pantera
67 I mantelli cosmici
77 Le tre sequenze
Capitolo 6
89 Nascita del blasone
Capitolo 7
103 Influenza del ciclo Lancillotto-Graal sul simbolismo del leopardo e del leone; mutazione araldica e mutazione indotta
111 La pantera del "Bestiaire divin" origine di quella di Enrico VI
114 La "pantera" detta araldica, ovvero pantera sincretica di Stiria
Capitolo 8
117 La "pantera araldica" e il "Parsifal" di Wolfram von Eschenbach
118 La "pantera" (vera) di Enrico II e degli autentici conti d'Anjou
120 La pantera (stravagante) dei conti d'Aniou immaginari
125 L'introduzione della "pantera" modifica, in Wolfram, il tema classico della lotta del "leone" contro il "drago"
128 Accordo perfetto tra questi fattori e il contesto storico
Capitolo 9
135 Ai confini del totemismo e del blasone: la "pantera di Stiria"
136 Gli emblemi primitivi. La sequenza: albero trifogliato - giglio di Francia
140 Possibile intervento di Wolfram von Eschenbach. La probabilità di una origine totemica non ne viene indebolita
141 Una fusione certa: apporto dell'aquila d'Austria
Capitolo 10
145 Maglie e raggi di carbonchio, ulteriori simboli della forza vitale universale
145 Maglie e raggi di carbonchio
151 La Grande Rete
154 Universalità dello stesso simbolismo
Conclusione
161 Una evoluzione nella noosfera, valore scientifico o illusorio dei simboli?
L'Ermetismo nell'Arte Araldica
175 Premessa
Capitolo 1
197 Simbologia ermetica
206 Partizioni e pezze onorevoli
212 Pezze di second'ordine
220 Le croci
225 L'uomo
228 Gli animali
237 I vegetali
237 Le pietre preziose
249 Gli astri, le meteore e gli elementi
253 Le figure chimeriche
260 Strumenti, abiti, utensili, armi e figure varie
Capitolo 2
273 Simbologia massonica
Capitolo 3
289 Simbologia religiosa
313 Conclusione
317 Indice


ARGOMENTO: , , , ,
GENERE: , ,